Terzo e ultimo video della trilogia di Luis Sal sui musei di Bologna

Terzo e ultimo video della trilogia di Luis Sal sui musei di Bologna

Online il terzo ed ultimo video firmato dal giovane youtuber bolognese Luis Sal sul canale Youtube del Comune di Bologna, sulla pagina Facebook di Iperbole e sui canali social della Card Musei Metropolitani.

In questo nuovo video, voluto dal Comune di Bologna per promuovere la bellezza del patrimonio artistico e culturale della città e le opportunità offerte dalla Card Musei Metropolitani, Luis Sal armato di Go Pro, stabilmente fissata alla propria fronte, corre freneticamente da un museo all’altro; ben 14 location in meno di 6 ore.

Luis Sal, giovane youtuber bolognese il cui successo è dimostrato da milioni di visualizzazioni online, è il volto scelto dal Comune per questo progetto di promozione che prevede la realizzazione di tre video che raccontano la bellezza della città da una prospettiva differente e con un linguaggio tutt’altro che convenzionale, capace di raggiungere anche il pubblico più giovane.

Ecco a voi il nuovo video:

Online il secondo video della trilogia di Luis Sal sulla bellezza di Bologna

Online il secondo video della trilogia di Luis Sal sulla bellezza di Bologna

Online il secondo video firmato dal giovane youtuber bolognese Luis Sal sul canale Youtube del Comune di Bologna, sulla pagina Facebook di Iperbole e sui canali social della Card Musei Metropolitani.

In questo nuovo video, voluto dal Comune di Bologna per promuovere la bellezza del patrimonio artistico e culturale della città e le opportunità offerte dalla Card Musei Metropolitani, un Luis Sal in salsa tutta americana accompagna gli spettatori fra alcuni dei luoghi più suggestivi dell’area metropolitana di Bologna.

Luis Sal, giovane youtuber bolognese il cui successo è dimostrato da milioni di visualizzazioni online, è il volto scelto dal Comune per questo progetto di promozione che prevede la realizzazione di tre video che raccontano la bellezza della città da una prospettiva differente e con un linguaggio tutt’altro che convenzionale, capace di raggiungere anche il pubblico più giovane.

Ecco a voi il nuovo video: