Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento, a cura di Massimo Medica e Luca Mor.

La mostra, organizzata da Istituzione Bologna Musei | Musei Civici d’Antica in collaborazione con la Curia Arcivescovile di Bologna e la Fondazione Giorgio Cini di Venezia, con il patrocinio del Dipartimento delle Arti di Alma Mater Studiorum Università di Bologna, è incentrata sull’affascinante e ancora poco studiata produzione scultorea a Bologna tra XII e XIII secolo.
L’esposizione si configura come eccezionale opportunità di presentare per la prima volta riuniti insieme alcuni rarissimi capolavori lignei prodotti nella città felsinea e restaurati recentemente, come il Crocifisso proveniente dalla basilica di Santa Maria Maggiore a Bologna e il Crocefisso della Fondazione Giorgio Cini di Venezia.


In un quadro di riferimento segnato da una progressiva rarefazione che, in particolare per il patrimonio artistico prodotto nel XII e XIII secolo, ha ridotto la conservazione delle opere a poche attuali unità,

il progetto scientifico della mostra, frutto di una sedimentata ricerca documentaria e filologica basata sulla comparazione di sculture stilisticamente omogenee, consente di fissare una nuova tappa verso la comprensione dei modelli di riferimento nel panorama figurativo bolognese, in un tempo in cui la città si affermò come centro culturale d’eccellezza prima con la fondazione dello Studium poi grazie alla presenza degli ordini mendicanti.

23 novembre 2019 – 8 marzo 2020
Istituzione Bologna Musei | Museo Civico Medievale